DUE “CLASSICI DEL FUTURO”: ALFA ROMEO 4C E ABARTH 595 SARANNO AMMIRATE ANCHE TRA 30 ANNI

Quando si parla di modelli di automobili attuali che hanno le potenzialità per diventare dei pezzi da collezione, due sono i nomi che spiccano nelle classifiche dei lettori della rivista dedicata ai classici della storia dell’automobile “Motor Klassik”: l’Alfa Romeo 4C, che ha vinto per la seconda volta il concorso “Classico del futuro” nella categoria coupé e l’Abarth 595 che si è aggiudicata il titolo tra le vetture di piccola cilindrata. Il design italiano e la tecnologia ispirata al mondo delle corse sono quindi destinate a dominare anche nei prossimi decenni.

 

Le moderne versioni della coupé Alfa Romeo 4C, dotata di una tecnologia da Formula 1, e dell’Abarth 595, suscitano l’entusiasmo degli amanti del design italiano, della tecnologia ispirata al mondo delle corse e delle prestazioni da supercar esercitando un impareggiabile fascino destinato a non diminuire nei prossimi decenni. Questo è ciò che pensano i competenti lettori della rivista “Motor Klassik”, che per la seconda volta consecutiva hanno eletto l’Alfa Romeo 4C “Classico del futuro” nella categoria coupé, dove la concorrenza è particolarmente agguerrita. Tra le automobili di piccola cilindrata, ha vinto per la prima volta l’Abarth 595, nettamente la più votata dagli oltre 20.000 appassionati di oldtimer che hanno partecipato al “Motor Klassik Awards 2015”.

 

La due volte vincitrice Alfa Romeo 4C e la debuttante Abarth 595 raccolgono un’importante eredità: già in passato altri modelli di Fiat Chrysler Automobiles sono stati insigniti del titolo di “Classico del futuro”.
 Nel 2009 furono l’Alfa Romeo 159 e l’Alfa Romeo 8C Competizione a trionfare nelle rispettive categorie.

 

Il secondo trofeo ottenuto nel concorso è un’ulteriore conferma dell’attrattiva esercitata dall’Alfa Romeo 4C. In precedenza in Germania l’affascinante coupé era stata insignita del titolo di “Best Car” da “auto motor & sport” e aveva vinto l’”Auto Trophy” organizzato da “Auto Zeitung”; la rivista britannica FHM l’aveva nominata “Car of the Year”, mentre coloro che hanno preso parte al sondaggio mondiale online organizzato dal francese Festival Automobile, l’hanno eletta semplicemente “The Most Beautiful Car of the Year”.

 

16 Aprile 2015