Alfa Romeo e Sauber continueranno a lottare insieme come “Alfa Romeo Racing” per ottenere risultati ambiziosi

Il Campionato del mondo di Formula 1 2019 vedrà due dei marchi storici nel mondo delle competizioni sportive - Alfa Romeo e Sauber - tornare sui circuiti internazionali con i piloti Kimi Räikkönen, già campione del mondo nel 2007, e il giovane italiano Antonio Giovinazzi come "Alfa Romeo Racing", in luogo della denominazione dello scorso anno,  "Alfa Romeo Sauber F1 Team".

 

Appena dopo un anno dalla sua fondazione, avvenuta il 24 giugno 1910, Alfa Romeo debuttò ufficialmente nel mondo delle corse vincendo la Prima Gara di regolarità a Modena. Da allora, la sua leggenda sportiva si è arricchita di vittorie e podi nei diversi campionati internazionali, inclusa la Formula 1. Nel 2019 le auto di "Alfa Romeo Racing" gareggeranno sotto il vessillo del "Quadrifoglio", il simbolo che dal 1923 identifica le Alfa Romeo più performanti.

 

La sinergia tra Alfa Romeo e Sauber è iniziata nel 2018, con Alfa Romeo in qualità di Title Sponsor e, nell'ultimo anno, il Team ha fatto continui progressi concludendo il campionato all'ottavo posto. La durata della collaborazione è stata ulteriormente estesa, mantenendo invariate e indipendenti la proprietà e la gestione di Sauber. Come "Alfa Romeo Racing", le due società condividono lo stesso obiettivo: raggiungere risultati ambiziosi conquistando i vertici delle competizioni sportive.